Nei dintorni di Pereto

Nel Medio Evo, Pereto fu feudo degli Orsini  e Dei Colonna. Dagli anni 1300 al 1500 ha dato i natali a ben sei vescovi, tutti della famiglia dei Maccafani. Fino al 1860 Pereto ha fatto parte del regno di Napoli, ma in una posizione particolare: come paese di frontiera, situato al confine con lo Stato della Chiesa, quindi aperto a influssi e culture diverse.

Un solido castello domina la valle detta "del cavaliere". Costruito nel secolo decimo terzo, dopo secoli di gloria e, in tempi più vicini a noi, di lungo abbandono, il Castello Medievale è stato restaurato negli anni '70, e oggi è sicuramente una delle opere più importanti del territorio.

Pereto è un piacevole scrigno di testimonianze artistiche e storiche: tra queste, la più interessante è il santuario della Madonna dei Bisognosi , eretto, secondo la leggenda, nel 610 sulla cima del monte Serrasecca, a più di mille metri di altitudine per onorare una antichissima immagine lignea della Madonna.
Il paese, che non arriva a 700 anime, ha un clima dolce e asciutto per la sua bella posizione.
Per la bellezza del paesaggio e l'ospitalità innata degli abitanti è un ameno luogo di villeggiatura.

Condividimi!